Post

Ambiente.. quel grande sconosciuto Campagna elettorale, nessun accenno all’ambiente anche se gli italiani sono sempre più green oriented

Ambiente.. quel grande sconosciuto Campagna elettorale, nessun accenno all’ambiente anche se gli italiani sono sempre più green oriented Cresce la sensibilità degli italiani nei confronti dell’ambiente: sempre più cittadini sono interessati alle sorti della natura, agli effetti dell’inquinamento, allo spreco di risorse. Ce lo dicono le indagini di Eurobarometro e addirittura sorprende positivamente che il 40% degli intervistati tra i 15 e i 30 anni vogliono che venga promosso il cambiamento di abitudini tramite iniziative ecocompatibili quali i trasporti sostenibili o i sistemi di riciclaggio in tutta Europa.  Come mai allora durante tutta questa campagna elettorale la parola “ambiente” sembra esser diventata una specie in via di estinzione? Anche i grandi nomi dell’ambientalismo tradizionale sono stati epurati. Eppure super partes ci ha pensato anche Papa Francesco, il pontefice a impatto zero che prima del G7 aveva regalato a Trump dei libri sull’ambiente e che sistematicamente richi…

Elezioni, la candidata Zollo (Fi): “Credo nelle potenzialità delle aree interne”

“Il territorio è da sempre stato il motore propulsore di ogni cambiamento che viene dal basso, dalla vicinanza alla gente, alla comunità. Per questo l’espressione del voto rende concreta la possibilità che la politica possa comprendere quali siano i veri problemi sui quali intervenire. I territori campani da diversi anni soffrono il perdurare di una crisi economica che ha modificato gli stili di vita, i consumi, i bisogni sociali della gente: molti i giovani, ma spesso anche i meno giovani, che sono dovuti emigrare, andare via in cerca di lavoro e dignità non riconoscendosi più in quel territorio nel quale sono vissuti. Di conseguenza sono questi gli stessi elettori che hanno perso la fiducia nei confronti di chi li avrebbe dovuti rappresentare e non ha saputo riconoscere i bisogni del territorio.
Per poter ridare slancio a territori appannati, desolati, abbandonati, demograficamente in declino, a rischio desertificazione sociale, è necessario partire dall’economia locale, un’economia…

intervista su periodicodaily.com

Anna Zollo: ecco chi è una delle candidate di Forza Italia al SenatoAnna Zollo, economista ambientale e docente. Ecco chi è la professoressa candidata con  al  nel Collegio Campania 1 (Benevento, Avellino, Caserta). Per la prossima tornata elettorale del 4 marzo, Forza Italia nel collegio che abbraccia la Terra di Lavoro, l’Irpinia e il Sannio, ha affilato le armi della cultura ambientale e ha proposto per la sua discesa in campo Anna Zollo, docente ed economista ambientale di origini beneventane. Un profilo elevato quello della dottoressa Zollo (che la sottoscritta ha il pregio di conoscere da vent’anni e di apprezzare non solo per le competenze ma soprattutto per le qualità umane, n.d.r.) che si è specializzata negli effetti ambientali e sociali delle scelte economiche. Un interesse e una vocazione, un’istruzione e una formazione green oriented, che l’hanno portata ad avvicinarsi al Movimento Ecologista Europeo che sin dalla sua nascita, grazie all’i…

intervista su Oggiscuola.it

Immagine
Ripartiamo da una profonda modifica della 107 È indubbio che oggi la scuola viva una situazione davvero complessa. I recenti fatti di cronaca – dalla docente sfregiata in classe, ai gravi episodi di bullismo – ci danno da pensare in termini di riappropriazione da parte della scuola, di scelte e strategie di pianificazione e gestione delle emergenze educative. È dalla qualità dell’istruzione che si misura il grado di civiltà di un paese. È dalla qualità del sistema scolastico che si misura la competitività del nostro paese rispetto all’Europa. E poi ci sono i docenti, sempre più sfiduciati di fronte ai gravi danni provocati dalla legge 107. E ancora le vicende degli ITP e dei DM che tengono banco dal punto di vista dei ricorsi e degli interventi giurisdizionali ma nel modo peggiore, perché ITP e DM sono gli agnelli sacrificali di un sistema pieno di troppe criticità certamente non da loro provocate. Troppe le questioni in campo che devono essere affrontate una ad una, singolarmente e …
Immagine
Un Grazie immenso al Professore Vincenzo Pepe Presidente di #Fareambiente per aver creduto in me ed aver sostenuto in modo deciso la mia candidatura al Senato (nel collegio Caserta-Avellino-Benevento _ CAMPANIA 01) quale espressione del movimento Fareambiente e all'On.le Paolo Russo per averLa supportata. Una nuova sfida che mi consentirà di portare avanti le battaglie in cui crediamo e che da anni ci caratterizzano, e che devono essere tese alla nuova visone d’ambiente, che porti ad un ambientalismo propositivo e fattivo. Con il supporto dei soci del Movimento Fareambiente e del mio mentore sarà di sicuro una esperienza esaltante.

Angri: tra immaginari turistici percepiti e progettati

Immagine

Giffoni: immagine turistica progettata e percepita

Immagine