lunedì 29 giugno 2015

“Terra di Lavoro olim Campania Felix”: I gusti dell'agroaversano



La campania nei secoli ha rappresentato lo scrigno in cui erano conservate le eccellenze, sia in termini paesaggistico storico culturali che enogastronomiche.
Negli anni a causa di eventi critici quella che nei secoli era la Campania Felix ha perso il suo appeal. Prodotti che da sempre avevano rappresentato l'eccellenza e la qualità
sono stati identificati come prodotti nocivi per la salute.
Da campania felix si è iniziato a parlare di campania in-felix. A seguito di numerose indagine da parte delle forze dell'ordine ci si è resi conto che solo una parte del territorio era stato contaminato, l'altra parte poteva ancora produrre alimenti di qualità
La campagna mediatica denigratoria ha inciso in modo negativo sulle economie, soprattutto  dell'are agroaversana, luogo di produzione del vino asprignio, della mozzarella, dell'ortofrutta e delle mele annurca.
La valorizzazione dei prodotti tipici quindi quale unica strategie da perseguire per il rilancio delle economie locali.
Ripartire dal paesaggio, che ha reso famosa la Campania, identificandolo però come un mosaico paesistico dove sono presenti tanti paesaggio: rurali, urbani, agricoli, alimentari etc
per poi creare fattori di attrazione per le nuove forme di turismi. Di questo ed altro si parlerà ad Aversa il 30 giugno 2015


relazione di Anna Zollo
Per scaricarla