sabato 7 marzo 2015

Agroalimentare fra criticità e potenzialità: Le agromafie quale fenomeno distorsivo delle economie locali


Il settore agroalimentare è uno dei comparti trainanti dell’economia italiana, con eccellenze di qualità sopraffina. Le diverse eccellenze prodotte sono amate e ricercate anche all’estero, che risultano essere anche quelle più imitate nel mondo. La contraffazione è uno dei principali fenomeni che stressano l’economia nazionale.
Il problema degli illeciti nel comparto agroalimentare ha raggiunto un livello così elevato da superare in alcuni casi anche quello relativo alle tradizionali attività delittuose  tradizionali ( droga, traffico armi prostituzione). Nel corso degli ultimi 30 anni le infiltrazioni camorristiche e/o mafiose hanno pian piano assunto il controllo di numerose filiere. Molto subdolo e meno visibile, agli occhi dei non addetti, ma sicuramente più sottile e efficace. È passato il tempo in cui le imprese erano oggetto di pizzo, oggi si tende a “invitare” i produttori i distributori   ad acquistare merci o prodotti di qualità inferiore e/o scadente, non controllata e farla inserire nella catena produttiva e distributiva fino a farla giungere nei piatti delle famiglie. 
Un tema molto complesso tanto che ne è stato coniato un sillogismo per racchiuderne il significato: Agromafia.
Del comparto agroalimentare, delle criticità e eccellenze si parlerà presso la Sala Consiliare del Comune di Ottaviano   il 13 Marzo  2015 dalle ore 16.30 alle 20.30 Il convegno dal titolo Agroalimentare fra criticità e potenzialità: Le agromafie quale fenomeno distorsivo delle economie locali, promosso dalla presidenza del consiglio comunale con il supporto della testata giornalistica www.frodialimentari.it, è stato patrocinato dall’Expò 2015, dalla Regione Campania,  dall’Anci Campania, ordine degli avvocati di Nola e ordine dei dottori agronomi e forestale della Regione Campania ( che rilasceranno i crediti per la formazione continuativa.
Il convegno dopo l’introduzione da parte di Biagio Simonetti ( presidente del Consiglio comunale ) e  i riti di saluto da parte delle istituzioni (    Luca Capasso- Sindaco di Ottaviano, Paolo Russo- Membro commissione agricoltura della Camera, Carmine Mocerino - Presidente commissione agricoltura regione,   Francesco Urraro - Presiedente ordine Avvocati di Nola,   Emilio  iccarelli Presidente dell'ODAF   della provincia di Napoli,    Enrico Tedesco - Segretario Generale Fondazione Polis, prenderà il vivo con gli interventi tecnici.
Si alterneranno al tavolo  :  Angelo Marciano Comandante provinciale del Corpo forestale di Napoli Il ruolo del Corpo forestale nella sicurezza agroalimentare ed ambientale,   Roberto Vergato - Comandante del N.A.S. Carabinieri di Napoli   _Compiti e funzioni di Polizia Giudiziaria afferente al N.A.S. Carabinieri in attesa  di conferma ,   Antonio Raimondo – Dipartimento dell’Ispettorato Centrale della Qualità e della  Repressione Frodi dei Prodotti Algroalimentari. Ufficio Territoriale Italia Meridionale _ Lotta alla contraffazione attività ex officio,  Carmine Nardone- Accademico dei Georgofili- presidente FUTURIDEA  Innovazione utile e sostenibile_  Cibo e Sostenibilità,   Vincenzo Pepe   professore aggregato di Diritto costituzionale comparato e Diritto   dell'ambiente italiano e comparato SUN- Presidente Fareambiente La tutela del Made in Italy quale presupposto per lo sviluppo delle economie locali,   Aniello di Vuolo Presidente Fondazione ITS Bact _  La tutela del Made in Italy ,  Domenico  Cosimato Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Salerno Prospettive Future dell'ODAF nella sicurezza alimentare. Prof Giuseppe  Marotta Direttore Dipartimento DEMM Università del Sannio _ Conclusioni 

Modera 
Prof.ssa Anna Zollo- Direttore editoriale rivista Frodialimentari.it- Università la Corugna

Ore 1930
Presentazione del libro 
Pietro Parisi Un cuoco contadino, i volti della sua terra”
presentano 
prof.ssa M. Perna, assessore alla cultura il programma
dott.ssa A. Zollo direttore editoriale frodialimentari.it

Sarà presente l’autore Pietro Parisi
Marotta&Cafiero editori.

L'evento è accreditato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Nola e dall’Ordine dei Dottori Agronomie e Dottori Forestali ai fini della formazione continua