giovedì 26 settembre 2013

Casalinghe disperate? no... bistrattate

Passata la stagione delle casalinghe disperate è arrivata quelle delle casalinghe umiliate...
Come perchè? Dopo l'ultima uscita della Presidente della Camera Boldrini e la risposta del patron di Barilla, il web s'è scatenato.
Nulla da dire sull'uso delle donne nelle pubblicità seminude e svestite.. se è per questo lo sono anche gli uomini


Basta vedere la nuova edizione di Striscia la Notizia...
volevo però ricordare alla Boldrini che la tutela e la difesa delle donne non si deve fare solo nell'uso della sua immagine, si dovrebbero fare norme che la tutelino  sul lavoro, per strada.
Una donna in carriera, in base i dati che ogni giorno snocciolano i sondaggi , prende uno stipendio più basso dell'uomo e per poter lavorare in modo tranquillo senza mobbing deve vestirsi da uomo oppure deve essere brutta.
Senza poi contate la tutela dell così dette cenerentole della casa, senza pensione, senza nessun tipo di indennizzo in caso di malattia.


Inoltre molte donne per vocazione decidono di dedicarsi alla famiglia ed alla casa.
Tra l'altro molte donne utilizzano proprio la debolezza maschile, nella loro presunzione, della debolezza delle donne, a trarne vantaggio.
Oggi le donne anche se cenerentole lo sono in tema con i tempi, che si toglie le scarpette e rimbocca le maniche per sopravvivere...lasciando a chi crede  negli stereotipi  il piagnisteo