domenica 28 luglio 2013

Chef di tutta ITALIA ribellatevi

Facendo zapping , oggi è stata una vera scoperta...in tv solo ed esclusivamente programmi televisivi sulla cucina.
Facendo un'analogia si potrebbe dire che ci sono programmi in tutte le salse. Divertenti, in versione tutorial,seriosi, con notizie nutrizionali etc.
Ma sono saltata dalla sedia mentre guardavo la puntata di oggi di  "Nigellissima", ed ho subito immaginato la scena di una sommossa popolare portata avanti da chef e buongustai  d'Italia.


Pensavo che il peggio fosse stato toccato quando il "Boss delle Torte " ha cominciato a preparare cibo italiano usando ingredienti del tutti difformi...
ed invece mi sono  dovuta ricredere. Infatti immaginate cosa può pensare chi è un vero estimatore della gastronomia italiana ( patria e culla della buona tavola) quando la conduttrice ha affermato che la tagliata non altro che un pezzo di bistecca arrostita e fatta a strisce.

Per i veri buon gustai la tagliata è una vera opera d'arte che non può essere sminuita in quel modo. La storia dice che Maximilien François-Isidore Robespierre, noto rivoluzionario francese,   ne  fosse un estimatore

E' pur vero che queste trasmissioni rilanciano la gastronomia italiana anche se n modo un pò distorto che porta anche alla sostituzione degli alimenti ed a volte addirittura al fenomeno dell'Italian sounding